Brescia in gol
Ostilio Mobili pubblicita
Interviste
CAGNI: 'QUESTI RAGAZZI MERITAVANO LA SALVEZZA'
'Questa salvezza la dedico a Mario Moretti, un nostro tifoso...'

Brescia. L’emozione è talmente forte che mister Gigi Cagni non riesce quasi a sorridere…Due mesi intensi che hanno portato alla salvezza del Brescia. “Io ci credevo, l’ho fatto dal primo momento in cui ho messo piede a Brescia. Questi ragazzi meritavano la salvezza ed è merito loro se son riusciti a centrare l’obiettivo”.

 

 

 

Anche stasera la sofferenza non è mancata. “Si certo, abbiamo sofferto, ma va bene anche così. Poteva e doveva essere più largo il risultato a nostro favore, alla fine però la salvezza è arrivata”.


Impresa da incorniciare. “E’ sicuramente una delle più belle della mia carriera, e vorrei dedicarla ad un tifoso particolare (Mario Moretti) di Gussago che sono andato a trovare nei giorni scorsi. Non sta bene e non poteva venire allo stadio e per questo mi ha dato la sua sciarpa come portafortuna…”

 

L’immagine più bella. “Vedere i ragazzi osannati dai nostri tifosi in ogni settore del Rigamonti: curva, gradinata, tribuna… Anche sentire 'Gigi, Gigi'? Beh certo, anche quello...”.

 

Futuro. "Non ci penso. Adesso vado al mare e stacco il telefono per un paio di giorni...".

 

 

autore Angela Scaramuzza il 18/05/2017 23:24:21
I commenti dei nostri lettori
Commento di Brescialugano del 22/05/2017 23:15:36
Capitan-bistecca ennesima figura ..... Non serve dirti il tipo vero !!
Commento di Brescialugano del 22/05/2017 20:50:08
Bistecca perché ' Ci ' racconti ..... Parla per te cagambraghe
Commento di Brescialugano del 22/05/2017 20:46:06
Bistecca tua sorella è svizzera [ Castel mia Svizzera ] .... Ti sei dimostrato un ' bluff ' avendo un rigore a tuo favore rispondendomi, non l'hai tirato ti 6 c....... Addosso
Commento di Dindin2016 del 22/05/2017 17:07:22
D'accordo con l'elogio a Gigi e con Bachini, Lancini e Crociata sugli scudi, da reietti a protagonisti.. Ma come gioca Crociata?? E Brocchi che l'ha pure voluto, cosa aspettava a farlo giocare con continuità?? le ultime 5 partite con Brocchi non abbiamo fatto un tiro in porta!! Tutta un' altra musica, e non solo dal punto di vista dei risultati, con il buon Gigione Cagni..
Commento di Capitan-bistecca del 22/05/2017 16:24:59
Svizzero va a Rezzato a chiederglielo...poi ci racconti...
Commento di bachiniwasthebest del 22/05/2017 15:22:21
In aggiunta al bellissimo intervento di @francescomarini vorrei aggiungere, come emblema della salvezza nicola lancini, da ''reietto'' a giocatore fondamentale, tutti incensano i goal di dell'airone eterno campione nostro e del redidivo torregrossa, ma non dimentichiamo il salvataggio al 90 esimo con 4 giocatori del trapani pronti a segnare e dal nulla sbuca lui Lancini a salvare tutto. Quel ''Gnaro'', anche se bergamasco colpa mondata col finale di stagione è la dimostrazione che con tigna e gioco secc e gnec, si può far tutto, sempre presente non ha mai mollato un cm, e non ha mai parlato ma solo fatti e fatti, scusate la lunghezza, ma per me lancini merita una menzione particolare, due foto la scivolata di giovedi sera, e il contrasto sempre nel finale su cocco, valgono tutto.
Commento di vaalaura del 22/05/2017 13:48:13
Grazie a Francesco Marini, mi associo al suo bellisssimo intervento. Gigi lo meritava. Credo che Gigi Cagni, che ben ricordo quando giocava nel Brescia, sia uno di quegli allenatori giusti per il Brescia del futuro. Uno con cui impostare un progetto. Non ha nulla da dimostrare, la sua carriera brilla già di luce propria quindi, senza paura, può iniziare una nuova stagione col Brescia. Staremo a vedere. Vorrei solo ''spezzare una lancia'' a favore di Brocchi. Non dimentichiamo i 27 punti fatti nel girone d'andata, tanta roba se si guarda alla rosa a disposizone con tanti ragazzi alla loro prima esperienza nei professionisti. Ad un certo punto si è smarrito e con lui tutta la squadra. Il futuro stabilirà le sue capacità , personalmente mi sento di augurargli un grande in bocca al lupo.
Commento di francescomarini del 22/05/2017 10:37:18
Gigi Cagni…..qualcuno è profeta in patria. Diciamocelo pure, senza pudore e senza nemmeno paura di essere smentiti, quando il 12 marzo 2017 il direttore Sagramola, chiamò al capezzale di un derelitto Brescia reduce da un avvio di girone di ritorno disastroso, 7 sconfitte su 9 partite, il brescianissimo Gigi Cagni a sostituire il “bauscia” Christian Brocchi ( classico esempio di questa nuova generazione di allenatori fenomeni, che invece di gavetta ed esperienza , sputando sangue e sudore sui campi delle categorie minori, si ritrovano con la carriera ribaltata, ovvero partono dall’empireo ( vedi Milan) per rotolare all’indietro e probabilmente terminare a Formentera con l’amico Bobo Vieri l’avventura in panchina) tutti i tifosi delle rondinelle hanno contemporaneamente tremato e sperato. Il buon Gigi infatti non difetta d’esperienza, né come calciatore, rimane infatti a tutt’oggi il recordman in quanto a presenze nella serie cadetta, e nemmeno d’allenatore, impossibile dimenticare il suo Piacenza ed Empoli dei miracoli che arrivò addirittura in Europa, ma ad onor del vero da qualche anno se ne erano perse le tracce , se non per una furibonda lite professionale con l’ex amico Walterone Zenga di cui era secondo a Genova sponda blucerchiata. Dodici partite alla fine del campionato, dodici partite per cercare di ottenere una miracolosa salvezza, dodici partite soprattutto per cercare di ridare un minimo di autostima ad un gruppo di giovani calciatori che ormai si stavano rassegnando a prendere badilate in faccia ovunque andassero a giocare. E qui Gigi Cagni si rivela per quello che è : istrionico, motivatore, stratega, sdrammatizzatore ma soprattutto fantastico uomo da comunicazione. Con il piglio giusto si prende in spalla l’intera truppa , giocatori, dirigenti, accompagnatori, magazzinieri e perché no tifosi, ed inizia a dispensare, intervista dopo intervista perle di saggezza, tranquillità e gag in dialetto bresciano che possono tranquillamente competere con il Regis in serata di grazia. Le sue interviste sono cliccatissime in rete , gli intercalari in bresciano diventano chicche di saggezza popolare da sbellicarsi dal ridere, assurge a mito il detto : giona a la Olta e giona a San ze’ ( una alla volta e una a San Zeno – in un gustoso doppio senso con i quartieri di Brescia ) , per farla breve crea un gruppo identificato intorno al nocciolo bresciano dove tutti si sentono importanti e portati a dare il meglio di se per la causa, dispensa elogi e meriti ai suoi giocatori, li sprona in campo con un enfasi da ventenne e si prende sulle spalle tutte le cose storte che possono capitare, il suo motto è semplice e chiaro : i meriti alla squadra gli errori all’ allenatore. Resiste e cavalca come un onda tutte le pressioni , si presenta sorridente ed allegro dopo l’unica sconfitta subita con la capolista Spal al Rigamonti, dicendo di stare tranquilli che tutto va bene e piano piano,partita dopo partita, pareggino dopo pareggino, inizia a togliere i difetti che sembravano ormai insiti nel DNA del Brescia, si subiscono meno gol, si recuperano risultati all’ultimo secondo, si va in trasferta prima per non perdere invece di ipotetiche ricerche di vittorie che si trasformavano in puntuali debacle, e soprattutto sempre dal verbo di Cagni , i giocatori imparano a vincere. Si arriva dunque all’ultimo atto della stagione , la partita casalinga con il Trapani allenata dal sempre ben ricordato Alessandrone Calori, ed il destino disegna la cornice perfetta, non è una partita ma “ LA PARTITA” le due squadre in un gioco perverso di risultati devono cercare di affondare l’avversario, per capire cosa significa “mors tua vita mea” Brescia –Trapani era la metafora perfetta. Chissà, e glielo chiederò, se al buon Gigi venne in mente la similitudine con quella partita del 19 giugno 1977 ,dove lui in campo con la maglia del Brescia, sempre al Rigamonti, sempre all’ultima giornata, sempre con una compagine siciliana (quella volta era il Catania) ,sempre obbligato a vincere per salvarsi, e se quel ricordo di quella partita vittoriosa per 4-1 , fu un altro tassello della sua proverbiale capacità di “stay hungry stay foolish” che le ha permesso di portare a compimento la missione della salvezza del club biancazzurro . Che dire , abbiamo imparato tanto in questi due mesi, ci siamo anche molto divertiti, abbiamo apprezzato le capacità di un uomo che non solo intrattiene il pubblico dei giornalisti con citazioni che spaziano dal bresciano a Steve Jobs , dalla grande umanità (vedi la dedica all’amico malato) e su cui magari la dirigenza bresciana può contare per una vera ripartenza e resurrezione calcistica che può contare, e lo dimostra il pienone dello stadio all’ultima partita, su una tifoseria sicuramente delusa ma sempre innamorata.
Commento di alex80 del 21/05/2017 14:57:06
Sul giornale quando si parlava dell'offerta di Cellino si parlava di un indennizzo in caso di serie A per Bonometti di 6,5 milioni che così recuperava una fetta importante di spesa, dunque si può ipotizzare che abbia messo circa 10 milioni, almeno leggendo i giornali poi non si può sapere davvero le cose come stanno, di certo Bonometti ama la città e ho molta fiducia nel suo operato anche se spero possa appassionarsi definitivamente a questo sport, lui sarebbe un grande presidente, poi se arrivasse Cellino ad investire ben venga ma Bonometti andrà comunque sempre ringraziato da noi bresciani tifosi. Ad ogni modo domani parla Sagramola sentiamo se dice qualcosa di importante a livello societario
Commento di Brescialugano del 21/05/2017 12:08:37
Bistecca te che ta carghet deanti .. adesso mi dici, dato che ta ciciaret andare ( come i dis al me de paes ) quanti soldi ha messo Bonometti altrimenti sei semplicemente '' Un Bluff '' ( semper come i dis al me de paes ) !!
Commento di Capitan-bistecca del 20/05/2017 19:26:25
Lo svizzero è uno a cui difficilmente riesci a dar ragione...al me paes i dis chel carga endre'
Commento di rullante del 20/05/2017 17:53:05
@Brescialugano. Probabilmente in Svizzera non arriva Internet e nemmeno i giornali. Dai da brao, se siamo qui lo dobbiamo solo a Bonometti. Aggiornati
Commento di fedelgrad del 20/05/2017 15:45:10
Brao bixio 67.....sono pienamente d.accordo con te!!!!probabilmente qualcuno si dimentica di come eravamo a luglio di 2 e 1anno fa!!!se poi è bresciano.....oddio mamma!!!!meglio qualche sponsor cinese o arabo di dubbia capitalizzazione!!!!forza vecchio cuore biancazzurro
Commento di bixio67 del 20/05/2017 15:07:26
Svizzero, scusa ma per caso ci sei rimasto male perche'' il Brescia si e'' salvato. Lugano, guarda che Bonometti di soldi ne a tirati fuori parecchi e siccome e'' un signore non si e'' fatto pubblicita''. La cosa che dovresti capire e'' che senza di lui UBI avrebbe gia'' chiesto il fallimento del Brescia calcio e lui personalmente sta garantendo che questo non succeda. L'' attuale societa'' guarda caso chi e'' ilpresidente ( un dirigente di ubi) in questi ultimi anni ha lavorato per risanare la societa' dai debiti dei Corioni s e dal punto di vista finanziario stanno lavorando bene , sicuramente meno da quello sportivo causa mancanza di risorse. Ci vuole tempo oppure sperare in uno sceicco che cada dal cielo. Vedi un po'' magari tu li in svizzera trovi qualche miliardario che si impegna per il Brescia, se ci riesci te ne saremmo grati. In ogni caso Bonometti e'' l'' unico che si e'' dato da fare mentre altri parlano e non fanno niente. Bixio67
Commento di Brescialugano del 20/05/2017 13:00:58
Ma tradotto in soldoni, tutti che elogiano Bonometti, ma chi di voi bla bla bla bla mi sa dire SE e quanto ha sborsato ad oggi ( Euro non garanzie a parole ) il Signor Bonometti ... avanti con le risposte please !!
Commento di maxcolt del 20/05/2017 12:14:00
Grande Gigi, solo grazie, grazie, grazie fés!!!
Commento di Gipsy del 20/05/2017 10:44:56
Bonometti dice che verrà costruita una squadra adeguata vuol dire che non è convinto in Cellino. Se fosse così che venga realmente costruita adeguata e non fatta solo di scommesse azzardate vedi brocchi perché la serie b di l anno prossimo vede le entrate di cremonese Venezia foggia e probabilmente una tra Lecce o Parma tutte squadre che possono spendere. Rischieremmo parecchio considerato che un paio dovranno essere ceduti anche tre Minelli coly Bisoli e a livelli di riscatti tutto da vedere con attacco completamente da rifare in quanto non possiamo aggrapparsi sempre a Caracciolo per citare un reparto per non parlare della difesa più bucata. Mi godo la salvezza intanto ma ocio
Commento di andre del 19/05/2017 22:17:13
....se lo conosco un poco, non ripartiremo da lui l'anno prossimo, per il semplice motivo che chiuderà qui la sua carriera da allenatore....
Commento di ALEBRIXIA del 19/05/2017 21:10:37
missione compiuta .. non era facile e fare il profeta in patria specialmente a Brescia non è cosa da tuttI .. GRAZIE DI CUORE GIGI !
Commento di bixio67 del 19/05/2017 21:08:51
Oltre alle doti da allenatore ieri sera il grande Gigi ha dimostrato di essere anche un grande uomo. Mentre ritornato a casa dopo la partita alla radio Gigi ha voluto dedicare la vittoria ad un tifoso del Brescia molto malato che alcuni giorni fa era andato personalmente a trovare ricevendo dal tifoso una sciarpa del Brescia. Il tifoso per la cronaca si chiama Mario di Gussago. Nel sentire il nome Mario ho subito pensato al mitico Mario . Che sia lui o chiunque sia vinci anche tu la tua battaglia Mario. Bixio67
Commento di Capitan-bistecca del 19/05/2017 19:10:58
Quoto Ricao in tutto.Carismatico,motivatore, ha valorizzato tanti giocatori da tempo sottotono,ha avuto la forza di mettere in disparte chi non meritava,ottimi risultati sul campo,grande comunicatore,esperto e bravo con i giovani,bresciano,ha fatto un autentico miracolo.se non viene riconfermato è un delitto,un'assurdità.Tassativo ricominciare dal Gigione del Carmine...na roba ala olta e ona a san ze' e torneremo grandi.Ricominciamo con i migliori,Somma,Minelli,Calabresi,Bisoli,Pinzi,Ferrante,RomagnaNicola Lancini e costriuiamo il nuovo Brescia..grazie Gigi.
Commento di Gipsy del 19/05/2017 19:05:04
Per l anno prossimo proporrei abbonamenti gratis quindi stadio pieno così ci salviamo subito. Capito societario spererei in una conclusione ipotetica sempre che ci sia con Cellino e non tira e molla fino a luglio squadra in ritiro con 4 gnari e la margherita Dell allenatore
Commento di ricao del 19/05/2017 15:56:28
19 punti in 12 partite. I numeri parlano. Ha vinto le partite che erano da vincere (eccezion fatta per quella col Latina) e ha pareggiato tutte quelle in cui era importante non perdere a testimonianza che anche i pareggi in B hanno un bel peso specialmente se lotti per la salvezza. Soprattutto non ha perso nessuna trasferta dopo che con Boscaglia e Brocchi ci eravamo abituati quasi ad andare in gita e ha rilanciato una squadra, e alcuni giocatori in particolare, che al momento dell'esonero di Brocchi erano in totale confusione. ''Le prime 2 partite per capire, le altre 10 per salvarmi''. Sei stato di parola. Grazie mister!
Commento di Higolenko del 19/05/2017 15:13:45
Quoto bachini : la STATUA DI CAGNI al posto del bigio :) ! ! Grazie mister, caparbio, determinato, instancabile, deciso VERA MENTALITÀ BRESCIANA
Commento di diegocurvasud del 19/05/2017 14:35:43
Grande Gigione!
Commento di benny1987 del 19/05/2017 12:13:27
Grazie Gigi!!
Commento di lobo del 19/05/2017 11:47:01
Cagni è stato bravo a scegliere un gruppo ristretto di giocatori motivati e ad insistere su di loro . Ha rilanciato giocatori come Calabresi e Crociata e ha dato fiducia a giocatori con grinta come Blanchard . Non dimentichiamo che eravamo la squadra più perforata della B.
Commento di Cotechiño del 19/05/2017 10:07:28
Grande attaccamento, grande personalità, l'anno prossimo dobbiamo assolutamente ripartire da lui!
Commento di Cotechiño del 19/05/2017 09:56:14
Ero Un po dubbioso su qualche cambio ( crociata per lancini e coly in mezzo) e qualche formazione (latina e Vercelli) però ho sempre avuto fiducia in te grande gigi. Come hai fatto a motivarli e a farli rendere tu, nn ci sarebbe riuscito nessuno
Commento di bsforever del 19/05/2017 09:47:14
Grazie Mister...hai dato spirito combattivo e rabbia agonistica ad una squadra che sembrava ormai spacciata. Ora speriamo che arrivi qualcuno che metta un pò di soldini per fare una squadra competitiva (non chiedo la Serie A, ma almeno non patire così).
Commento di MAURO-BS64 del 19/05/2017 02:38:04
Sia con la dirigenza attuale o con nuovi proprietari si DEVE ripartire con GIGI CAGNI.
Commento di Pirlosupernova del 19/05/2017 01:09:27
Grande Gigi!!
Commento di gomis93 del 19/05/2017 01:09:04
Grazie Gigi!
Commento di bachiniwasthebest del 19/05/2017 00:18:12
Grazie Gigi statua al posto del bigio.
Registrati o Accedi per lasciare il tuo commento.   
Nel nostro archivio: News
News» L'ANTICIPO: CIOFANI RISPONDE A CASTALDO
autore: Redazione il 18/11/2017
News» BRESCIA-SPEZIA: ARBITRA DI MARTINO
autore: Redazione il 17/11/2017
News» BRESCIA, I CONVOCATI
autore: Redazione il 17/11/2017
News» RIFINITURA AL SAN FILIPPO: LA CLIP VIDEO
autore: Redazione il 17/11/2017
News» QUESTA MATTINA RIFINITURA A PORTE APERTE
autore: Redazione il 17/11/2017
00
00
00
00
CLASSIFICA
Frosinone 25
Palermo 25
Venezia 24
Bari 23
Parma 23
Cremonese 21
Empoli 21
Salernitana 21
Carpi 20
Avellino 19
Cittadella 18
Novara 18
BRESCIA 17
Foggia 17
Pescara 17
Pro Vercelli 16
Spezia 16
Perugia 15
V.Entella 15
Cesena 14
Ternana 14
Ascoli 13
SONDAGGIO
Vi piace il nuovo marchio del Brescia?
1) SI', è moderno e ci rappresenta bene
2) NO, le tradizioni non si cambiano in modo radicale
3) NON SO, mi ci devo abituare
Risp. 1:   57,76 %
Risp. 2:   20,69 %
Risp. 3:   21,55 %
instagramfacebook
Sei il visitatore n°:
Sono attualmente online:
23 utenti
BresciaInGol.com - redazione.bresciaingol@hotmail.com  Direttore Responsabile: Fabrizio Zanolini
Collaboratori:Angela Scaramuzza, Alessandro Zanolini (tecnico-grafico)
Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilitá di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune immagini pubblicate sono tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi agli autori del sito che provvederanno alla loro pronta rimozione.

Edizioni Bresciaingol.com s.a.s. - email. redazione.bresciaingol@hotmail.com    P.iva e cod. fisc. 03391820986 - C.C.I.A.A. n°530263 - Registro Tribunale di Brescia n°58183

2011 © - All rights reserved | powered by dgb-develop.it