Brescia in gol
Ostilio Mobili Doppiozan00
News
BRESCIA, GIORNI D'ATTESA E DI PUNTI INTERROGATIVI
Solo il ritorno di Massimo Cellino, atteso in questi giorni, può dissipare più d'un dubbio su tecnico, direttore tecnico e mercato

Brescia. Giorni di dubbi, giorni d'attesa. Sono quelli in casa Brescia: giorni pieni di punti di domanda. Dopo quello esclamativo della retrocessione e dell'arrivo di Giorgio Perinetti come nuovo diesse (e, vista la sua esperienza e il suo carisma, non solo), sono infatti quelli interrogativi a tenere banco. A cominciare dall'allenatore: Diego Lopez è tornato in Uruguay, con in tasca il suo biennale, per passare questi giorni di vacanza che precedono (probabilmente, poco più di un paio di settimane) il giorno del raduno per la nuova stagione. Ma la sua conferma, data anche dal contratto, sulla panchina delle rondinelle, è così certa? Il primo punto di domanda è proprio questo: bastano le recenti dichiarazioni di fiducia di Massimo Cellino per rispondere in modo affermativo? No, non bastano. E le voci di un interessamento per Alessio Dionisi (che ha appena portato alla salvezza il Venezia) paiono più che concrete, seppur il 40enne toscano abbia, come l'altro tecnico gradito a Cellino, Vincenzo Italiano (impegnato nei playoff di B con lo Spezia), più di un estimatore. E d'altronde, le parole della settimana scorsa di Perinetti al riguardo ("Lopez? E' il nostro allenatore, ma prima voglio parlargli bene per capire intenzioni e motivazioni...") lasciano aperta ben più di un'ipotesi cambio. L'altro punto di domanda riguarda l'arrivo di Gigi Delneri: arrivato alla sede del Brescia per un lungo colloquio - con relativo accordo sulla parola - con Cellino diversi giorni prima dell'arrivo di Perinetti, non è  ancora stato ufficializzato ed è rimasto in standby, sparendo di fatto dalla circolazione: ultime voci dicono di un possibile dietro front del 'nuovo' direttore tecnico, ruolo che, a quanto pare, non si incastrerebbe al meglio con quello di Perinetti, ricordando che oltretutto il Brescia ha coperto qualche settimana fa anche quello di direttore generale con l'arrivo di Luigi MIcheli. Il terzo punto di domanda riguarda i giocatori: quali sono effettivamente quelli che la società è decisa a confermare nel nuovo progetto tecnico, contratti esistenti a parte? Su quali altri nuovi profili vuole direzionare le proprie attenzioni tenendo conto di un probabile ritorno al modulo base 4-3-1-2 che vede alcuni ruoli (il trequartista, in primis) scoperti? Tante domande, tanti dubbi. Al momento, superiori alle certezze. Solo il ritorno al lavoro di Cellino (altro punto di domanda: già oggi o nei prossimi giorni?), agognato da un Perinetti bisognoso di alcune importanti risposte, potrà dissipare.

autore Fabrizio Zanolini il 05/08/2020 01:19:14
I commenti dei nostri lettori
Commento di alex80 del 09/08/2020 12:56:52
Il progetto Brescia credo va al di là del risultato, serie A o serie B, ragazzi qua c’è una società che investe il giusto , patrimonializza comprando giocatori di proprietà, lanciando giovani , riprendendo in mano un settore giovanile che era disastrato, i risultati parlano chiaro in questi 2-3 anni abbiamo già rivisto la serie A , il settore giovanile si sta riprendendo molto bene, si sta ultimando il centro sportivo, lo stadio è stato sistemato ed ora è più guardabile, io anni fa sognavo di avere una società così e un progetto così , anche se non si tornasse in A subito, lo si farà tra 1-2 anni , ma abbiamo un futuro stabile , sereno e competitivo, noi dobbiamo solo tifare e dare entusiasmo alla squadra e alla società , remiamo tutti insieme dalla stessa parte, forza Brescia
Commento di Mariomac del 09/08/2020 12:35:48
Cellino ha rafforzato l'organico societario come da decenni non si vedeva. Io resto fiducioso sul medio lungo periodo. Tanti purtroppo si sono dimenticati da dove arrivavamo. Buona domenica.
Commento di Maverik del 09/08/2020 08:25:30
L’atteggiamento di strafottismo di Cellino , sembra una replica di quello dello scorso anno , quando e’ stato chiaro da subito che voleva retrocedere , allestendo una squadra adatta ai tornei notturni ( forse ) più che alla serie A . L’impressione e’ quella che voglia sfidare la piazza riproponendoci in blocco tutti i pestapocie protagonisti di una amara retrocessione . Il nuovo direttore sportivo senza poteri non puo’ nemmeno prestare Aje’ e Ndoj al delivery dell’Esselunga di Via Triumplina , unico campo vicino al Rigamonti sul quale potrebbero allenarsi . Brescia traslochi invece sta aspettando il resto della rosa . Dionisi andrà ‘ all’Empoli , Italiano resterà a Spezia . Ora si e ‘ liberato Sarri , anche se Poccettino resta il sogno . Il ritorno di Bernardo sarebbe un chiaro messaggio “ direzione serie C “ . E quindi , a quando la destituzione della Presidenza ? Cellino , resta dove sei senza telefono , nomineremo un commissario . Farà sicuramente meglio di te . ( non ci vuole molto ) .
Commento di Maverik del 08/08/2020 18:20:48
@berto52 , e’ meglio che li lasci stare i nostri giovani , bruciati ancora prima di entrare in campo . Hanno bisogno di farsi le ossa in C /D un paio di anni . Non erano pronti per la serie A , non sono pronti nemmeno per la B . Le scommesse si fanno al casinò , non sulla pelle dei tifosi . Cellino , dove sei ? Fatti vedere , ancora non vediamo nessuna corazzata all’orizzonte . Solo un gommone sgonfio con a bordo dei giovani disperati appena retrocessi in balia del nulla . Tra 15 giorni si ricomincia , con chi ? Non va più bene Bernardo , Berto52? Piazza pulita ! Via subito i perdenti , stile Juventus , impariamo da chi vince da sempre .
Commento di Berto52 del 08/08/2020 12:04:43
Cellino ci riporterà in serie A, alla grandissima. Mi trovo in piena sintonia con le sue vedute, lui come presidente-imprenditore ed io da semplice tifoso. Credo che Dionisi potrebbe essere l'allenatore ideale, anche Italiano non sarebbe male, ma qualsiasi sarà la scelta di Cellino, credo che sarà l'anno del pronto riscatto per un futuro permanente nella massima categoria. Grazie a Cellino ovviamente.
Commento di Berto52 del 08/08/2020 11:49:38
Alle giovanili stanno lavorando bene. Occhio a Mattia Capoferri, terzino sinistro classe 2001, per me già pronto per la serie B. E per il futuro c'è un potenziale campioncino erede di Tonali, Alessandro Mor che è costantemente nel giro delle Nazionali minori, un classe 2004 di cui si dice un gran bene. Il primo di Esine, il secondo di Castenedolo, a dimostrazione che si sta andando nella direzione giusta. Per il prossimo campionato sarà un mix tra giovani e più esperti e spero, anzi credo, sarà quello della consacrazione per i nostri Semprini, Ghezzi, Papetti e Mangraviti. Se parte Sabelli sento parlare di Dal Col che sarebbe comunque un ottimo acquisto anche se a destra abbiamo già Semprini e Mateju. A sinistra probabilmente arriverà qualcuno ma anche lì io sarei per il lancio di Capoferri, altro giocatore seguito sempre dai selezionatori delle Nazionali.
Commento di Maverik del 07/08/2020 00:06:36
@bachini , dopo un campionato disastroso , coronato da una meritata retrocessione , hai ancora il coraggio di sostenerlo . E’ vero non ci sono alternative , per il momento , ma questo e’ la versione 4.0 del Gino di Ospitaletto . E’ cambiato tutto , per non cambiare niente . Speriamo che qualche texano si accorga del Castello e della Maddalena e si innamori del Brescia . Con Gekko , non si va da nessuna parte , se non a fare figure di merda come quest’anno . Speriamo venda tutto il possibile , e si tolga dalle palle al più presto . Al Brescia serve un vero Presidente ,capace , non un camaleonte solitario . Vediamo quanto dura anche il nuovo direttore sportivo , che per venire a Brescia , doveva proprio essere disperato .
Commento di bachiniwasthebest del 06/08/2020 19:28:27
forse un texano, è più affascinato dalla caput mundi, culla del cristianesimo e di una storia millenaria, che parte da romolo fino ai giorni nostri, forse un texano sà che a livello di marketing, roma è spendibile in tutto il mondo, ergo, deus gratia, che c'è il sardo, a loro i texani a qualcuno la neuro deliri, eroe, vai contestare in via solferino, dicono che cellino ti tema, te e la tua banda di amici immaginari.
Commento di lucio del 06/08/2020 19:22:28
L'esito della seconda partita dei playoff ha dimostrato chiaramente come i giocatori del Cittadella siano modesti e come il loro allenatore non sia affatto adeguato per una squadra come la nostra. E' il secondo anno che combinano disastri di questo tipo (l'anno scorso crollando di fronte al Verona, per altro aiutatissimo...). Su Lopez ho qualche dubbio anche io, in effetti. Dionisi potrebbe essere un prospetto interessante; ma secondo me in società stanno aspettando l'esito delle partite dello Spezia: se non dovesse andare in A un pensiero a Italiano lo fanno di sicuro....
Commento di Maverik del 06/08/2020 14:18:59
Ai romani i Texani , a noi i Sardi . Questa e’ la differenza . ..........................
Commento di Brixiandy del 05/08/2020 10:57:33
Per quanto riguarda Delneri, vista la caratura della persona, è ipotizzabile che venga annunciato ufficialmente alla presenza dello stesso presidente (questo è ciò che teoricamente dovrebbe accadere al netto di qlco. che non sia andato per il verso giusto), e quindi forse, il ritardo nella presentazione è legato solo all’assenza momentanea di Cellino (o magari anche di entrambi). Per quanto riguarda l’allenatore, credo che Cellino partirà effettivamente da Diego Lopez come ha già dichiarato, ma la permanenza di quest’ultimo sulla panchina, dipenderà naturalmente da come contrasterà gli effetti post-traumatici della retrocessione, e quindi, come normale che sia, dai risultati che il Brescia otterrà già fin dalle prime quattro o al massimo cinque partite, dato che, se si volesse puntare alla promozione diretta, il Brescia teoricamente dovrebbe viaggiare con una media di circa 1,8 punti a partita. Io comunque, se fossi il presidente, rischierei con Alessio Dionisi anche se giovane. Potrebbe essere un grandissimo colpo visto che, con le sue doti, sta dimostrando di saper bruciare le tappe. Alessio Dionisi al primo anno di B ha chiuso a 50 punti (media 1,32 punti a partita) con il Venezia che, con tutto il rispetto, non dispone di una rosa di primissimo ordine e che prima del suo arrivo ha rischiato seriamente di retrocedere, mentre con lui quest’anno si è salvato mostrando buon calcio e chiudendo più vicino ai playoff che ai playout. Forza Brescia!
Registrati o Accedi per lasciare il tuo commento.   
Nel nostro archivio: News
News» AMICHEVOLE: BRESCIA-LECCO 0-1
autore: Redazione il 19/09/2020
News» LABOJKO: 'BRESCIA, CLUB STORICO E PRESTIGIOSO: PER ME E' UNA GRANDE CHANCE'
autore: Redazione il 19/09/2020
News» IS ARENAS, LA PROCURA RICORRE IN APPELLO: PER CELLINO TORNA L’INCUBO
autore: Redazione il 17/09/2020
News» NDOJ E LA DENUNCIA PER VIOLAZIONE DELLA QUARANTENA: ‘HO SBAGLIATO’
autore: Redazione il 17/09/2020
News» AMICHEVOLE BRESCIA-RENATE: 4-2 (FINALE)
autore: Redazione il 16/09/2020
00
00
00
00
1^ GIORNATA BRESCIA-ASCOLI
CLASSIFICA
Ascoli 0
BRESCIA 0
Chievo 0
Cittadella 0
Cosenza 0
Cremonese 0
Empoli 0
Frosinone 0
Lecce 0
Monza 0
Pescara 0
Pisa 0
Pordenone 0
Reggiana 0
Reggina 0
Salernitana 0
Spal 0
V.Entella 0
Venezia 0
Vicenza 0
SONDAGGIO
instagramfacebook
Sei il visitatore n°:
Sono attualmente online:
17 utenti
BresciaInGol.com - redazione.bresciaingol@hotmail.com  Direttore Responsabile: Fabrizio Zanolini
Collaboratori:Angela Scaramuzza, Alessandro Zanolini (tecnico-grafico)
Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilitá di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune immagini pubblicate sono tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi agli autori del sito che provvederanno alla loro pronta rimozione.

Edizioni Bresciaingol.com s.a.s. - email. redazione.bresciaingol@hotmail.com    P.iva e cod. fisc. 03391820986 - C.C.I.A.A. n°530263 - Registro Tribunale di Brescia n°58183

2011 © - All rights reserved | powered by dgb-develop.it