Brescia in gol
Ostilio Mobili Doppiozan00
News
TORRE PE'R'DENTE
Il Brescia esce sconfitto per la terza volta nelle ultime quattro: al Pisa basta un gol di Lisi dopo 20 minuti per prendersi i tre punti. Dopo un buon inizio, rondinelle impalpabili

Pisa.  L'apparenza inganna. Sì perchè, quando vedi i primi minuti pensi che lo spirito sia quello giusto e anche l'atteggiamento, nonostante il gol mangiato al pronti e via e la paratona di Perilli, faceva ben sperare. E invece, è bastato il gol del vantaggio toscano per cambiare la scenografia alla commedia che, di colpo, è divenuta pian piano un altro dramma. Per un Brescia che ha peccato nel carattere, nello spirito, nell'atteggiamento di una rabbiosa reazione che non è arrivata. Zero tiri in porta dal 15' in poi, tre tiracci in curva (uno Ayé e le due inguardabili punizioni finali di un Martella nero come mai) ed uno svirgolo (Ragusa) sull'esterno rete; di contro, un paio di paratone di Joronen, una traversa e un palo ed un tap in da 'Mai dire gol' di De Vitis che ci graziava da zero metri. E tanti, troppi errori di misura, di concetto, di controllo. Le scelte tecniche di Dionigi - che imposta la squadra, come 'annunciato' dalle indicazioni del campo durante il ritiro invernale, col 3-4-2-1 in fase di possesso e col 4-5-1 in fase di non possesso - lasciano in panchina Donnarumma per Ayé (impalpabile), Bisoli per Dessena (bombola dell'ossigeno sempre corta) e Bjarnason per Ragusa (ancora avulso e altamente impreciso) non pagano. Con una classifica che comincia a farsi guardare da dietro, più che sorriderci davanti. Per la terza partita persa (seconda di fila in questo 2021 partito nel peggiore dei modi) nelle ultime quattro. C'è poco da stare allegri. 

 

 

                                       PISA-BRESC IA 1-0
 
 

PISA: (4-3-1-2) Perilli; Belli, (75' Palombi) Benedetti, Meroni, (82' Vernìer) Lisi; Gucher (82' Siega), De Vitis (66' Marin), Mazzitelli; Vido (75' Birindelli); Sibilli, Marconi. All D'Angelo (A disp. Loria, Kucich; Bechini, Pisano, Quaini, Soddimo, Marsura)

------------------------

BRESCIA: (3-4-2-1) Joronen; Mateju, Chancellor, Mangraviti, Ragusa (73' Ghezzi), Van de Looi (61' Bisoli), Dessena (61' Labojko), Martella; Jagiello (61' Donnarumma), Spalek; Ayè (80' fridjonsson). All. Dionigi (Andrenacci, Kotnik, Verzeni, Papetti, Zmrhal, Skrabb, Bjarnason)

------------------------

Arbitro: Amabile di Vicenza.


RETI: 21' Lisi


Note: Partita a porte chiuse. Giornata di sole, 8°. Ammoniti: Mazzitelli, Benedetti, Mateju. Giallo anche per mister D'Angelo. Angoli: 7-3. Recupero 0' e 4'

 

 

                                        IL FILM DEL MATCH

95' E' FINITA!!! Il Brescia perde la terza partita delle ultime quattro e lo fa nel modo peggiore. All'Arena Garibaldi, dopo un inizio che faceva ben sperare con due occasionissime, le rondinelle subiscono il Pisa che va in vantaggio e sfiora (due pali) il raddoppio e nemmeno nella ripresa trova il giusto atteggiamento per riprendere il match con troppi errori e zero tiri nello specchio. 1-0 per loro e di male in peggio...

 

94' BRESCIA Giallo a Mateju: diffidato, salterà il Monza!
94' BRESCIA Tutti dentro, la mette su Joronen da una punizione sulla trequarti...
93' BRESCIA Il sinistro di Martella è semplicemente inguardabile, palla in curva...!
92' BRESCIA Punizione centrale sui 20 metri:  per un fallo di mano di Benedetti: occasione...
90' 4 MINUTI di recupero...

86' BRESCIA Taglio in area per Donnarumma che sul fondo dell'area piccola la tocca al centro, a terra Perilli con la mano di richiamo la toglie a Fridjonsson appostato dietro vicino alla riga di porta!

 

82' PISA Siega e Varnier per Meroni e Gucher: 'doppio' per mister D'Angelo.
80' BRESCIA Fridjonsson per Ayé: quinto e ultimo cambio per Dionigi. Debutto per l'islandese...
75' PISA Birindelli e Palombi per Belli e Vido: doppio cambio per D'Angelo.
73' BRESCIA Dentro Ghezzi per Ragusa: quarto cambio per Dionigi.
69' PISA Gran parata di Joronen sul sinistro piazzato al volo di Marconi su cross di Sibilli dalla destra, la manona di Jesse in tuffo mette in angolo!
69' BRESCIA Punizione dal limite, steso Ayè da dietro: il mancino di Martella è abbondantemente alto...
66' PISA Marin per De Vitis che s'è stirato: primo cambio per D'Angelo.
61' BRESCIA Triplo cambio per Dionigi: dentro Donnarumma, Labojko e Bisoli, fuori Van de Looi, Dessena e Jagiello. Si passa alle due punte...
60' BRESCIA Van de Looi allarga in area sulla destra per Ragusa tutto solo che però spara un destraccio sull'esterno rete...!
48' PISA Doppio angolo per i padroni di casa...

46' RIPARTITI...

 

45' FINISCE QUI la prima frazione di gioco senza recupero: Pisa avanti 1-0 per il gol di Lisi contro un Brescia che parte forte ed ha 2 occasioni gol ma poi, una volta subito lo svantaggio soffre i toscani che potrebbero raddoppiare.
39' BRESCIA Tiro alto di Ayè che poteva avanzare di quale metro ma invece cerca la conclusione dal limite non trovando la porta.

37' PISA Incredibile errore di De Vitis che sulla ribattuta del palo su un suo colpo di testa a porta vuota mette a lato da un metro! Errore di Dessena che si è perso la marcatura aerea.

 

33' PISA Ragusa perde palla, Marconi dal limite con il destro di prima intenzione scheggia la traversa.

21' PISA GOL Vantaggio del Pisa con LISI che insacca in tap in dopo una gran respinta di Joronen su colpo di testa di Vido con Martella che si addormenta e si fa superare. 1-0 all'Arena Garibaldi.

 

 

17' PISA Occasione - Gucher viene dimenticato al limite dell'area e prova un a conclusione che poteva essere pericolosa, ma finisce alta.

13' PISA Il primo ammonito del match è Mazzitelli che va in gioco pericoloso sulla testa di Mateju.

5' BRESCIA Grande inizio delle rondinelle con il Pisa in chiara difficoltà. Girata in area di Dessena con Perilli che si supera e mette in angolo!

 

2' BRESCIA! Subito occasionissima per le rondinelle! Jagiello entra bene in area ma non tira e decide di passare la sfera sul secondo palo a Martella che da pochi centimetri non riesce a mettere la palla a rete trovando il salvataggio sulla riga di un giocatore del Pisa. Si poteva fare decisamente meglio!

 

 

1' PARTITI...

 

0' Tutto pronto all'Arena Garibaldi per questo Pisa-Brescia, 18^ giornata in serie B: toscani con il consueto completo neroblu a righe, rondinelle con la seconda maglia bianca con V blu...

 

autore Fabrizio Zanolini il 16/01/2021 17:56:27
I commenti dei nostri lettori
Commento di Brixiandy del 19/01/2021 18:42:24
Capisco benissimo il tuo stato d'animo. Non ti biasimo...
Commento di Gatto#68 del 19/01/2021 15:01:42
Ok Brixiandy,la mia è una provocazione ovviamente,ma la rabbia e la delusione sportiva è tanta,so solo che finché ci sarà Cellino,dopo 10 anni di abbonamento,non verserò più un quattrino a quello,non lo merita.Se un imprenditore Bresciano si comportasse così a Cagliari lo taglierebbero fuori subito(e sarebbe giusto),non so come ma sarebbe così!
Commento di steve2014 del 19/01/2021 14:39:47
riprendo la frase di uno striscione tenuto allora fuori dallo stadio davanti all'ingresso presidenza dai tifosi del Leeds: TIME TO GO MASSIMO
Commento di ROBY52 del 19/01/2021 12:55:52
Quel mercenario di sabelli non è che volesse la A voleva una squadra che lottasse per la A non credo che l’Empoli abbia più possibilità di noi ma questo è il quadro. Non condivido la contestazione SOLO ai giocatori e il presidente per caso non ha colpe !!!!!!!!!
Commento di lucio del 19/01/2021 12:12:57
Onestamente sono basito. Sono giorni che leggo messaggi degli utenti che discettano sulle condizioni mentali di Cellino. 1) Trovo sgradevoli sia il merito che i toni 2) Mi sorprende vedere che il capintesta è proprio colui il quale tempo fa montò una polemica pretestuosa contro di me, accusandomi di voler aizzare “il branco” contro una persona che critica tutto e tutto, sempre e comunque, in modo volgare e scomposto. 3) Mi spaventa non ci si renda conto che, dato per acquisito che qualcuno riferirà a Cellino quanto viene scritto, in questo modo riusciremo solo a incattivirlo ancor di più. Giusto criticare gli errori (ahimè, tanti e sempre di più); inaccettabile dare del disagiato mentale a qualcuno. Stiamo sbagliando tutto…: parliamo solo di calcio. E, per altro, nessuno risponde alla mia domanda: va bene la contestazione; ma quale alternativa reale abbiamo?
Commento di steve2014 del 19/01/2021 10:52:22
Sabelli pur di scappare da Cellino resta addirittura in B......
Commento di Brixiandy del 19/01/2021 10:22:02
Gatto, faccio seguito ad una parte del tuo penultimo intervento. Non sarebbe ammissibile strumentalizzare la cassa di risonanza dei giornalisti per parlare alle coscienze, sarebbe un uso distorto dell’informazione. Un giornalista, e aggiungo, SERIO, non può sbilanciarsi; e per sbilanciarsi intendo che non può prendere posizioni chiaramente definite in una direzione. Nel suo mestiere deve mantenere un certo grado di freddezza. Con questo voglio dire che dovrebbe mantenere sempre la giusta distanza dalle cose, dagli accadimenti, pena, la perdita del lavoro, sempre che lavori per un direttore, uomo o donna che sia, anch’esso serio. La giusta distanza dalle cose è una prerogativa fondamentale del mestiere di giornalista...serio.
Commento di manne del 19/01/2021 10:08:03
Certamente dare delle merde a dei giocatori che non hanno colpa se ''qualcuno '' li paga e li fa giocare è una pessima presa di posizione e di visione distorta e unilaterale della realtà dei fatti. Purtroppo ultimamente Cellino non ne imbrocca una... Quando c'era Corini qualcuno lo incolpava di essere con Balotelli l'unica causa della pessima stagione in A del Brescia arrivando a dire '' unica possibilità di salvezza è l'esonero di Corini ed il non utilizzo di Balotelli ''... Arrivato Dionigi, tutti contenti che fosse arrivato un allenatore con grinta...ora ne chiede l'esonero.. Squadra a 4 , la formazione la fa Cellino...giocano Spalek ed Ayè perché lo vuole Cellino ...Cellino fai plus valenze e vattene, venduto Torregrossa =Cellino vuole rovinare il Brescia. Vinta una partita = Dionigi un grande . Perso = Dionigi incapace..mah...
Commento di telli del 19/01/2021 09:47:53
CONTESTARE I GIOCATORI mi pare fuori luogo..e' chiaro che molti non sono i grado di farci fare il salto .. ...bersaglio sbagliato a mio avviso ..la contestazione andrebbe rivolta alla societa'' che per ora sta solo incassando ..senza un minimo barlume di progetto serio ..e' tutto schizofrenico ...direi surreale
Commento di steve2014 del 19/01/2021 08:49:20
@bachini concordo, questa squadra resta sempre scarsa, ma può giocare solo col modulo che utilizzava Corini, al momento con questa miglior formazione possibile Joronen; Karacic, due fra Mateju, Mangraviti e Papetti; Verzeni (Martella non voglio più vederlo); Bisoli, Van de Looi (unico regista in rosa anche se non è pronto), Bjarnason; Jagiello; Donnarumma e Fridjonsson Unica alternativa provare Jagiello regista e mettere Spalek a tre quarti a fare il guastatore come nell'era Corini Non ci sono altre possibilità di schema e uomini, è anche evidente, non ci vuole un.......genio....... 😉😉😉😜😜😜
Commento di steve2014 del 19/01/2021 08:42:40
Concordo al 100% con @Brixiandy e aggiungo che, pur non essendo in medico, mi pare evidente che abbia grossi problemi mentali, dovrebbe andare in cura da uno psichiatra, non sto scherzando
Commento di steve2014 del 18/01/2021 19:22:56
Pulga Gastaldello, avanti
Commento di Gatto#68 del 18/01/2021 15:01:44
Non voglio far polemiche con la curva,ma lo striscione a torbole non rispecchia la realtà,neanche un cenno alla singola società che ha almeno l,80% di responsabilità di questo sfascio.....prendiamo tutti una posizione netta e decisa,bastaaaa!!!
Commento di Brixiandy del 18/01/2021 14:34:17
@Gatto, in realtà l’ha proposto la fosca figura di tale avvocato bresciano Ghirardi, che nessuno (o quasi) conosce, ma che, nonostante questo, ha tirato le redini, almeno inizialmente, dell’operazione. Sento anch’io il Brescia “freddo” e distante, e ti garantisco che è la prima volta dopo 39 aa. che lo seguo (in casa sempre e in trasferta quando posso), che, tifosamente parlando, non lo sento più “mio”. Questo è il Brescia di Cellino e di nessun altro. Questo ha voluto, e sarà sempre più solo o attorniato da gente di poca personalità da muovere come burattini, pure il tanto osannato dai giornalisti e tifosi, sig.Perinetti, brava persona per l’amor di ..., ma che da anni bazzica in società allo sbando, e che, tra l’altro, l’unica nota di merito della sua lunga carriera in giro per l’Italia, risulta essere una sola promozione con il Bari di un’era geologica fa, ma, sia chiaro, lungi da me scaricare colpe sul “povero” Perinetti, che, a mio avviso, ha il solo difetto di aver accettato l’incarico (ma si sa, come disse Vespasiano, pecunia non olet), e, aggiungo, mi auguro che Gastaldello non accetti la guida della squadra (ammesso che sia patentato) per non perpetrare il circolo vizioso di Cellino diventandone complice e vittima sacrificale. Che faccia esperienza altrove con un presidente sano. Nove allenatori in 3 aa. con 12 avvicendamenti tra esoneri e richiamate. Non è normale. Per i suoi capricci, bisogna regalargli “Il piccolo allenatore” magari fa meno danni...Nell’agosto 2017, con sigaretta in bocca, irrispettoso ed incurante degli astanti disse “io sono il migliore di tutti a fare questo mestiere (il presidente di calcio)”. Il Brescia a gestione Cellino ha giocato 134 partite perdendone 53 (in pratica 4 sconfitte ogni 10 partite), vincendone 40 (di cui 22 con Corini in panchina) e le restanti 41 sono pareggi, francamente, un po’ troppo poco, per usare un eufemismo, da parte di un presidente che siede sullo scranno più alto dei presidenti e guarda dall’alto in basso i suoi colleghi. Il problema del Brescia è uno solo ed ha un nome e cognome, Massimo Cellino, e la venuta di Corini, artefice del suo unico exploit sportivo (22 aa. di Cagliari a parte quando aveva più senno poi via via scemato) è stata frutto di circostanze fortuite nelle quali ora non mi dilungo. Il presidente è convinto di poter fare l’allenatore, aveva preso Suazo! Quello che fa male è che non capisca dagli errori. Che spenda un po’ di più per una valida guida in panchina una volta, risolverebbe i problemi sportivi del Brescia, ma niente...ghè nient de fà...Tutti quelli che scrivono che il problema sono i calciatori, a mio avviso, non hanno capito niente, ma questo è il bello del mondo. Concludo dicendo che se continuerà a vendere i più forti (vedi Torregrossa), ci addentreremo forse sì in terreni paludosi, ma forse potrebbe anche essere un segnale di un suo passo indietro per una svolta, non troppo lontana, a favore di un’altra proprietà. Lo spero vivamente.
Commento di Dindin2016 del 18/01/2021 13:26:53
Io sono sempre stato con Cellino perché è arrivato prendendosi dei rischi e pronti via con un paio di mosse azzeccate, riscatto di Torregrossa e acquisto di Donnarumma su tutti, ha conquistato la serie A. poi la storia la conosciamo, anno in A scandaloso con Balotelli grande delusione, addirittura dannoso per il gruppo e le varie scommesse tutte perse si torna in B dritti come fusi e il pres tiene tutti i migliori a parte Tonali. Anche qui difficile lamentarsi se non fosse.. che nel frattempo Cellino ha continuato a cercare di porre condizioni ad allenatori vari e dirigenti. Il binomio della A, Corini Marroccu subito diviso e boicottato, in pratica si è castrato da solo gli inizi di tutti i campionati che ha fatto a Brescia, prendi Del Neri per fare il Ds ma poi no, lo nomini allenatore e lo tieni 2 giornate. Poi Lopez, non parliamo di Suazo e Grosso. Poi, già che ci siamo, via anche Cordone. Tieni Torregrossa e Sabelli da separati in casa, niente da dire sulla professionalità dei 2 ma che senso ha arrivare a Gennaio e venderli senza aver minimamente pensato a come sostituirli, se a qualcuno fosse sfuggita la cosa, piaccia o non piaccia, Torregrossa e Sabelli erano metà squadra. Poi quelle interviste da ''first reaction: schoooock'' dove dice che è deluso che non vuole stare più a Brescia e cazzate varie, dopo 2 stagioni e mezza, ma che uomo sei? ma che progetto avevi? vieni a fare la morale a noi bresciani e dopo 2 stagioni molli? ma devi sciaquarti la bocca con il sapone, piegare la gobba e lavorare con un piano almeno quinquennale altrimenti zitto e trova un acquirente, ecco magari non Manenti o Taci..Purtroppo quest'anno il rischio è serio perché la squadra è perdente nel DNA, e poi scarsa in alcuni giocatori.. Il movimento di Ayè sul contropiede è da giocatore che non ha idea di quello che sta facendo, Spalek sulla rimessa laterale in attacco che va a pestare i piedi a Jagiello e poi fa un controllo con la palla finisce a 1 metro dal piede, Difesa che chiude sempre in affanno, se va male agli avversari in un 1 contro 4 portano a casa un corner, anche Joronen perde certezze in un contesto del genere.. La squadra è sola e devono trovare le energie per salvarsi, mancano 30 punti e non sono pochi da quel che ho visto sabato..
Commento di bachiniwasthebest del 18/01/2021 11:50:38
Cellino non comprerà nessuno, e venderà nessuno, piuttosto esonera dionigi e la difesa a 3 che non sopporta, e torna pulga tutor di gastaldello, ma mi chiedo ma lo sapeva cellino che dionigi gioca a 3? Pulga gastaldello, modulo 4 3 1 2, joronen, karacic o mateju, papetti o mateju in attesa di cistana chancellor martella e se serve verzeni, bisoli o dessena, van de looi da monetizzare bjarnason o ndoj, jagiello o spalek, donnarumma fridjonhson o aye, vediamo se mi sbaglio si accettano scommesse.
Commento di Blu72 del 18/01/2021 10:04:18
Il ''Clima'' che si sta creando è davvero pericoloso: la cessione di Torregrossa, quella imminente di Sabelli, quella probabile di Donnarumma e quelle possibili di Cistana e Bisoli, hanno certo demoralizzato un ambiente che stava riprendendo timidamente un po' di combattività. a ciò si aggiunga la rigidità dell'allenatore, nel ripresentare un modulo, il 3-4-2-1, quando Sabato non avevamo gli uomini giusti... Ma perchè Bjarnason non gioca? Accanto a Spalek avrebbe dato vivacità. E perchè non utilizzare sulla fascia lo stesso Spalek piuttosto di Ragusa? Insomma fra scelte di mercato e incertezze dell'allenatore mi sembra che la squadra sia adesso vittima dell'incertezza e della depressione... Ora sul mercato, se si proseguirà con Dionigi, servono il rientro di Capoferri, almeno un difensore d'esperienza (Cistana se tornerà avrà necessiterà di tempo) e una prima punta.
Commento di lucio del 18/01/2021 09:06:29
Secondo me è meno facile di quanto si creda fare i conti in tasca a Cellino. Bisognerebbe sapere a quanto ammontano le spese per i (fallimentari) ultimi due campionati, questo compreso; quanto i costi per le campagne acquisti (non tutte sbagliate, se si pensa ai primi due campionati); quanto per gli stipendi; quali le spese per il centro sportivo; quali quelle per rimbellettare uno stadio fatiscente. Voglio precisare che ho sempre scritto che non sono un Celliniano a prescindere (a me di Cellino in sé interessa poco) né che credo al Cellino-benefattore. Trovo giusto ci guadagni. Se guardiamo al bucaniere che c’è a Bergamo vediamo che la sua squadra sostiene altre sue imprese in rosso…. Su questo punto, spero che i veri tifosi siano usciti dal sogno del presidente che spende e spande per il calcio: uno sport che ci appassiona, ma che è inquinato; tanto è vero che la maggioranza delle squadre di Serie A hanno debiti spaventosi eppure sono ancora lì…. Ho già scritto che non mi aspetto granché dal mercato di gennaio, se non la cessione dei migliori, poiché penso che Cellino si sia stufato di Brescia. Essendo un egocentrico è probabile dirà che i Bresciani non l’hanno capito, per giustificare i suoi comportamenti e i suoi errori. Con ciò è un dato di fatto che i Bresciani l’hanno mal sopportato. Molti anche qui scrivono bene di Corioni (pace all’anima sua): uno che ha rischiato di far fallire una società con 100 anni di storia, lasciando i debiti sulle spalle della comunità…. O che magari aspettano l’industrialotto di turno, apprezzato a prescindere solo perché è del posto, che ha già fatto fallire una società con altrettanti anni di storia alle spalle. Bah….
Commento di telli del 17/01/2021 22:54:48
Non ho mai criticato apertamente Il presidente e la società.. Ma alla luce di queste ormai croniche defezioni sono letteralmente allibito per come si stia gestendo l aspetto sportivo con continui acquisti di sconosciuti e aime risicati talenti calcistici purtroppo... Non c è ne capo ne coda... La cosa buona fatta il centro sportivo.... Il resto.. Gestito in modo dilettantistico.. O forse un sistema che andava bene vent anni fa... Ma ora non più... Mi spiace.. Credo che il poco lucido Massimo sia vittima di sé stesso.. Il problema è serio... C è da essere preoccupati.. Vediamo sto giorni di mercato quali shizofrenie portano...
Commento di Gatto#68 del 17/01/2021 21:59:26
#Brixiandy,condivido in pieno ciò che hai detto,anche i giirnalisti devono aiutare a scardinare questo stato di assoluta pazzia che stiamo assistendo inermi.Signor Bonometti,tu l'hai proposto, l'hai convinto a comprare,adesso convincilo a mollare,non ne possiamo più.Era più reale la vecchia presidenza senza portafoglio, dava più calore e rispetto a tutti.
Commento di Brixiandy del 17/01/2021 20:33:23
Un presidente serio ed equilibrato che sceglie un valido allenatore possono insieme trasformare un mediocre giocatore in un buon giocatore. Un presidente scriteriato e squilibrato che sceglie un allenatore con poca personalità possono trasformare un buon giocatore in un mediocre giocatore. Sono convinto che chi abbia osservato e riflettuto almeno un pochino sul fenomeno Atalanta (ma di altri esempi è pieno) non possa che condividere questo mio pensiero. Ergo, a mio avviso, il problema non è, e non è mai stato nei calciatori (soprattutto in serie B), che oggi, in un posto, o ancor meglio, in certe condizioni, vengono etichettati come dei brocchi e domani, altrove, o ancor meglio in certe condizioni, invece vengono osannati come ottimi giocatori. Tutto dipende dall’ambiente, che Cellino ha autodistrutto perché sta autodistruggendo in primis sé stesso con comportamenti autolesionistici. Cellino è una persona che va aiutata in problematiche molto più serie rispetto al calcio, e, umanamente mi dispiace molto per la sua condizione.
Commento di Maverik del 17/01/2021 19:42:04
Sulle possibilità degli imprenditori bresciani non si discute , per alcuni sono infinte . Comprano rottami , definite macchine d’epoca a milioni di euro per poi chiuderle in qualche garage caveu . Collezionano auto d’epoca , poi però molti di loro non anticipano la cigo ai propri dipendenti . Barboni . Per fare il presidente di una squadra di calcio professionista pero ‘ ci vuole carisma , perché si diventa un personaggio pubblico . Molti di loro non si sanno nemmeno esprimere in un italiano corretto . Non bastano i soldi , ci vuole anche cultura e classe , quelle non si comprano al museo delle Millemiglia . E poi bisogna intendersene o affidarsi a chi se ne intende , pagandolo il giusto , non facendo i pidocchi come sono abituati a fare . Purtroppo il tessuto sociale e’ quello che , si rispecchia anche nelle cose pubbliche . Aereoporto , Fiera , Stazione , Stadio , centro storico . I prezzi di case , capannoni , negozi ,uffici ,sono crollati , anche i centri commerciali boccheggiano o presentano concordati . Siamo in crisi come comunità , il Brescia calcio rispecchia perfettamente la situazione sociale , in triste declino , da anni . Quelli bravi se ne sono già andati a Milano , da tempo .
Commento di lucio del 17/01/2021 19:17:38
@enri…, hai toccato il punto: non ci sono alternative. O meglio, l’unica alternativa è Ghirardi, si dice. Mamma…. Uno che come minimo compera il Brescia e carica il costo sulle spalle della società, aumentando a dismisura il debito in partenza. Ho letto tutti i commenti. Molti sono anche condivisibili, dettati da delusione e preoccupazione (che sono anche mie). Solo due cose in aggiunta a quanto già scritto. La prima: chi oggi è più pesante nel contestare Cellino lo fa non dal novembre 2019, ma da agosto 2017, così…, per partito preso; non il modo migliore per dimostrare maturità e sentimento verso la squadra. La seconda: suggerirei di non citare a sproposito il Millwall e i suoi tifosi. Credo di avere un pizzico di esperienza in più di altri, sia dell’Old Den che del New Den…, ho visto i Bushwackers in azione, ho anche dialogato (a rischio della mia incolumità) con loro. Sono di una pasta diversa: loro il daspo lo pigliano di sicuro, mettendoci faccia e corpo..........
Commento di giorgiop79 del 17/01/2021 18:57:32
@Pippo si probabilmente Cellino sparerà l’ennesima cazzata, dando la colpa ai bresciani che non lo hanno capito o chissà cos’altro... però come fatto da @telli, i conti fortunatamente sono facili da fare, e anche se fossero 50 mln anziché 65, basterebbe chiedere a Cellino quanti ne ha investiti per La Rosa attuale... tra un po’ saranno più i soldi spesi per gli allenatori che quelli per i calciatori, è una situazione imbarazzante a dir poco....uno che non si rende conto di essere il primo responsabile di questa situazione per me non merita neanche la possibilità di essere intervistato! Una cosa però è sicura, se si dovesse retrocedere il primo a perdere soldi sarebbe lui! Perché sicuramente gli accordi a lunga gittata (tonali e Torregrossa) saranno sicuramente rivisti al ribasso! Si sta dimostrando uno sprovveduto (e non lo avrei mai detto) anche se lui si ritiene un super competente! In passato corioni è stato “massacrato” per molto meno, anche mediaticamente... invece non vedo mai o quasi (forse per colpa mia!) articoli che criticano in maniera netta l’operato di questo imprenditore, ormai probabilmente al tramonto della sua esperienza bresciana...non riesco a dare altre spiegazioni a quanto sta succedendo!! ps. Ci tengo a precisare che sono uno di quelli che ha sempre sostenuto questa dirigenza, anche quando ha commesso errori... (chi non li commette?) ma ora inizio a sentire puzza di bruciato... e non mi piace proprio per niente!
Commento di enri del 17/01/2021 18:48:33
@lucio, piacerebbe anche a me che in AIB una cordata di imprenditori rilevasse il Brescia...purtroppo molti amici mi dicono che i loro padroni, appunto fior fiore di industriali, non anticipano neanche la cassa integrazione anche se hanno liquidità che non sanno dove mettere e villazze sparse nei posti più belli del mondo...figurati che gliene frega del Brescia...
Commento di telli del 17/01/2021 18:35:28
Nessuno credo voglia e auspica una retrocessione.... E nessuno gode vedendo perdere la propria squadra... Ma purtroppo parlano i risultati... E i fatti i risultati dicono che siamo appena sopra i playout.. I fatti dicono che gli unici buoni li vende... Ma se on rimpiazzati a dovere.. Saranno cavoli amari molto amari
Commento di bachiniwasthebest del 17/01/2021 17:56:55
@manne dai è palese, che è qui per guadagnare, ma a tutto c'è un limite, l'aria di smobilitazione mi preoccupa, sulle contestazioni via bresciaingol@maverik luchino, ma empientela le serf a un casso, @manne se vende anche donnarumma, ok, ma mi compri almeno due tra questi giocatori pettinari,dionisi,ninkovic,galabinov,iemmello o nestorovski, mi vendi bisoli ok, ma compri cavion, eppoi prendi uno come volta dietro, altrimenti, rischi la serie c, se poi partono martella e chancellor, e arrivano due con esperienza di b, ad maiora.
Commento di manne del 17/01/2021 17:37:47
@telli hai ragione a fare la tua analisi ed io non ho mai sostenuto che la campagna acquisti di Cellino sia stata soddisfacente anzi.. Ma da qui a rompere le palle sempre e comunque come fa @mario-maverik-blisset (luca) ce ne passa. Sicuramente se avessimo avuto tutti a disposizione dall'inizio ora avremmo un'altra classifica. Torregrossa, Donnarumma, Cistana, Ndoj, Papetti, Bisoli, Ragusa cioè tutti titolari ed altri rincalzi sono stati fermi per covid e/o infortuni ed indubbiamente ha pesato sulla preparazione e sulle prestazioni. Cellino ha le sue ( tante) colpe ma per fortuna o purtroppo è il presidente del Brescia Calcio. Lo scorso anno c'era chi ineggiava a Balotelli ed insultava Donnarumma , Torregrossa e Tonali, quest'anno gli stessi hanno esaltano Donnarumma per poi chiederne l'allontanamento, insultavano Torregrossa chiedendo che fosse venduto ed ora lo rimpiangono, coerenza ed intelligenza non sono nel loro bagaglio personale. Io continuerò a tifare Brescia, sperare in un futuro roseo e sicuramente non insulterò la squadra né la società perché questo non porta a nulla. Forse perché sono convinto che non mi ascolterebbe nessuno e non ho la presunzione né l'arroganza di certi individui che rivolgendosi a Cellino ed alla squadra sono convinti di essere letti ed ascoltati come facevano dal parterre, dalla tribuna laterale settore nord o dallo sky box. Forza Brescia sempre e comunque nonostante tutto e tutti #IoNonStoConMarioMaverikBlisset (Luca)
Commento di pippo del 17/01/2021 17:19:47
Alla fine dará la colpa ai bresciani che non lo hanno capito... tomasino è vicino...
Commento di ROBY52 del 17/01/2021 14:14:45
Come vado dicendo da tempo Maverik può esagerare ma in tanntissime cose ha ragione da tempo, come si fa a pubblicare che Ramirez Samp è stato trattato o interessa, ha uno stipendio da nababbo e a Brescia di certo non verrà piuttosto quando abbiamo giocato a Reggio Calabria mi aveva impressionato per carattere e tattica un certo De Rose che la è sempre in panchina. In mezzo ai nostri segaioli ci vorrebbe uno abituato a guadagnarsi la pagnotta con l'agonismo e non con il fioretto. Non costa è in scadenza.........e poi ovvio ne servono altri due giorni fa scrivevo che la situazione è preoccupante. Bidaui è andato all'Ascoli......Pisacane al Lecce .......e noi guardiamo. Attenti perchè il baratro è vicino !!!!!!!!
Commento di FORZABS91 del 17/01/2021 13:36:08
Tremolada andava comunque provato in serie A. Ma vi rendete conto che ieri la coppia Aye/Spalek non va fatto mezzo tiro in porta per l’ennesima partita? Vi ricordo che l’anno scorso questi 2 le hanno giocate quasi tutte in serie A. In panca nel girone d’andata avevamo Matri e Tremolada che non sono mai stati provati... difendete ancora Corini voi intenditori. Difendete ancora Dionigi che pensa di giocare in contropiede e preferisce Ghezzi a Bjarnason. Fa piacere per Torregrossa, se messo in condizione può andare all’europeo. Se i cross e i passaggi dei compagni gli arrivano giusti fa la differenza. Certo poi che se i passaggi erano di piedi quadrati Labojko faticava anche lui
Commento di Astolfo38 del 17/01/2021 12:30:28
Quello che fa paura è la rassegnazione vista in campo contro il Pisa, per il mercato mi sembra la situazione della germani, bisognerebbe cambiarli tutti, perinetti se ci sei agisci
Commento di alexxx del 17/01/2021 11:32:01
Quando sento le interviste al presidente Samp Ferrero, non omette mai di ripetere che i tifosi sono il fulcro di una società e vanno rispettati. Cellino invece mantiene sempre la dura linea del non dialogo. La squadra fa pena e sta pure vendendo le pedine migliori, cosa gli costa spendere due parole anziché considerarci una nullità? Io a ste punto sarei felice di una contestazione se le cose non dovessero cambiare, ovviamente civile e dopo il covid. Farsi detestare così dalla piazza è controproducente anche per lui.
Commento di telli del 17/01/2021 11:31:04
Manne sei un utente simpatico.. Converrai però che le sconfitte sono 3 in 4 partite questo significa solo una cosa se non compri giocatori con una certa esperienza rischi la C il fatto che gente come Aye e spalek siano il meglio che abbiamo la dice tutta sulle riserve. Quanti giocatori ha preso cellino 20 22 quanti degni di tale nome 1 o 2 quindi o gli scouting non sanno fare il loro lavoro o ci facciamo rifilare ciofeche... Il vero problema sta qui.. Puoi cambiare tutti gli allenatori che vuoi... Se non hai calciatori di qualita' fai semplicemente la nostra fine.. Vorrei fare i conti della serva... Fra paracadute tonali torregrossa e probabilmente sabelli alla fine del giro il bs avrà incassato 35+20+8+3/4mln per sabelli siamo sui 65 mln quanti reinvestiti?... CELLINO vediamo che combini da qui a fine gennaio invece di spendere una media di 40000 a giocatore che per trovarne uno buono devi provarne 20 compra qualche garanzia ogni tanto se no butti tutto a puttane.... Questo è il mio parere
Commento di manne del 17/01/2021 11:10:47
@cerebrolesi voi non siete magnanimi ma solo coglioni. Non preoccupatevi che nella remota ipotesi di una retrocessione ( solo da voi auspicata) io me ne vado dal forum, IO onoro la mia parola, VOI cambiereste nick magari col telefono della suocera stavolta. Che tristezza gongolare perché il Brescia perde, nel 2018 lo avete fatto per metà campionato per poi salire sul carro dei vincitori. Avevate ragione anche con ''Donnarumma non lo vogliamo a Brescia '', con Tonali non si va da nessuna parte Torregrossa tronista non segna mai, Addae subito per salire in A, Malesani subito, Corini dimettiti, Pazzini e Borriello per andare in A '' ? Luchino, Luchino...fatti vedere....da uno bravo... Gnorantù
Commento di Maverik del 17/01/2021 10:56:13
@manne, mezzasega , “ stai ancora con Cellino “ ? Tutti i veri tifosi NO . Si sono accorti oggi , in ritardo , con chi abbiamo a che fare . Lo sosteniamo da quando l’incapace assodo’ Grosso , per poi cacciarlo dopo un mese . Era Novembre 2019 , l ‘era Cellino era già’ finita ! Prendersi un Daspo per andare a contestarlo prima in Via Solferino e poi a Torbole non ha senso . Non ne vale la pena , meglio il web , fa più’ effetto considerato che viviamo in una società di bradipi che vive attaccata ai telefonini . Dobbiamo comportarci come fa lui , fa cagate in silenzio senza dire niente a nessuno , nessuna intervista , nessuna pubblica apparizione . Se ne sta nascosto al Rigamonti dietro i piloni della tribuna , protetto da digos e steward , per poi scappare in ascensore . A volte durante le partite sbraita senza senso contro gli arbitri , in classico stile Cellino , per poi sparire . Al Millwall non glielo avrebbero consentito . Ma qui siamo a Brescia , fa quel cazzo che vuole . Ma per fortuna “ nulla e’ per sempre “ come dissero gli illuminati tifosi del Leeds quando se ne’ andò dall’Inghilterra , costretto a vendere .
Commento di bachiniwasthebest del 17/01/2021 10:43:05
@maverik appunto se si retrocede, se sparisco, ma se ci salviamo sparisci tu, comunque, leggo di smobilitazioni, cessioni di donnarumma e bisoli, che stia cominciando il saldo finale, vediamo la squadra al 1 febbraio, cellino caro mio o compri qualcuno oppure molla il brescia, adesso che fai licenzi dionigi, possibile che tutti gli allenatori boscaglia, marino, pulga, suazo,corini,grosso,lopez,del neri e ora dionigi siano tutti incapaci, per me fino ad ora, l'unico incapace è chi gestisce tutto da solo, imponendo calciatori inadatti al campionato italiano, che poi si impegnino è vero, poi se era intelligente, vendeva tutti a luglio, e comprava coi soldi di torregrossa diaw e uno tra forte o pettinari, un bel difensore centrale, vendeva donnarumma e sabelli a luglio, li tieni tutti per fare i dispetti e poi da crediamoci a salviamoci, occhio a non fare la fine del perugia, qua urgono cambi di rosa, ma non con kazzonen dalla groenlandia, ma magari gente come scognamiglio del pescara, volta, gente che ha giocato in serie b, perchè dietro è uno strazio, non si può ogni 6 partite cambiare allenatore. Puoi sempre mettere il brescia in vendita, col centro sportivo e si spera i conti apposto, passano giocatori,allenatori e anche i presidenti, resta solo la maglia, e tifo solo la maglia, mai più cori per i calciatori.
Commento di manne del 17/01/2021 09:34:27
''Vediamo cosa farà in serie A , il tronista '' ipse dixit il cerebroleso. Esordio e gol appena entrato.... Quando si sono sottolineate le loro cazzate sia geografiche che personali, se ne stavano zitti ora dopo una sconfitta ritornano tronfi come pavoni. Frasi razziste a sostegno degli hooligans inglesi e su Karacic, tolte in ritardo dalla redazione, provano quanto sia leone da tastiera, quando avete fatto la tanto reclamata protesta a Torbole? MAI, COME SEMPRE BLABLABLABLA da casa sul lago... Indice di minorità cerebrale... Poveretti che pena....
Commento di lucio del 17/01/2021 09:12:44
1) Fa piacere vedere come quegli esperti che consideravano Torregrossa “un tronista del cazzo, che non segna mai” ora lo rimpiangano, vedendolo segnare in Serie A. Io non ne sono sorpreso, avendolo apprezzato fin dall’inizio; Tremolada ha un gran sinistro, ma gioca da fermo…. Contro di noi farà una gran partita (dell’ex), ma in A non avrebbe dato nulla. 2) Cellino apparentemente sta facendo quanto gli è stato suggerito da alcuni esperti: vende i giocatori migliori e realizza un guadagno, in attesa di vendere la società. Questa era la richiesta esplicita, più volte reiterata su questo sito. 3) Anche io come tutti sono preoccupato di una “rivoluzione” in corso d’opera, perché può essere pericolosa. 4) Visto che non si stava andando da alcuna parte, del resto, è anche naturale che Perinetti e Cellino abbiano pensato a cambiare tutto. 5) Penso che molto dipenda anche dai costi e dalla necessità di non rovinare il bilancio della società: NON si fanno debiti e NON si manda a gambe all’aria una o più attività produttive reali per foraggiare il calcio, procuratori e giocatori. 6) Chiedo agli esperti, che sappiamo quanto siano influenti nel mondo del calcio bresciano, di andare in AIB e convincere un industriale a comperare il Brescia. Anzi, meglio: che sia un pool di industriali, così la società sarà più forte. In attesa di questo/i industriale/i non ci resta che tenere Cellino, con buona pace di chi lo offende.
Commento di Maverik del 17/01/2021 08:18:21
Ci vorrebbe un Jack Angeli lo sciamano , per dare una scossa a questi bradipi . Martella e Ragusa su tutti oggi . Lofi , ma veramente lofi . Anche con baby Ghezzi e quell’andalone da 195cm dove cazzo vogliamo andare se non in serie C . AAA giocatori cercasi , di categoria , astenersi pestapocie . Cellino vendi , a chiunque . Anche al Chapo se del caso .
Commento di Maverik del 17/01/2021 07:02:25
@manne, mezzasega ,@ bachini , @berto52 , chi aveva ragione ? Se si retrocede dovreste sparire voi da bresciaingol . Ma io sono magnanimo , non pretenderei tanto . Restate pure , ma smettetela di mistificare la realtà dei fatti , una cozzaglia di broccoli allestita malissimo e allenata peggio . Purtroppo le sofferenze non sono finite . Prepariamoci al peggio . Al peggio non c’è Mai fine !
Commento di steve2014 del 17/01/2021 00:32:13
Preferisco giocare contro l'Olginatese con un presidente con due euro ma appassionato piuttosto che con questo signore che nulla ha a che fare con noi 🤡🤡🤡🤡🤡🤡🤡 Fuori dai maroni al più presto possibile, sono stanco, non mi rappresenti né come uomo, per primo, né come presidente Togli il disturbo mi stai facendo passare la passione per il mio Brescia, vergogna
Commento di giorgiop79 del 17/01/2021 00:22:17
Comunque sembra come se i giocatori si siano abituati alla sconfitta, questo è l’aspetto che più mi preoccupa! Certo poi a a breve ci sarà l’ennesimo cambio in panchina che creerà ancora più confusione... chi sarà il prossimo? Ancora lopez? In ritorno di del neri? Un nome nuovo???Qualcuno sa se gastaldello ha preso il patentino on line nel frattempo? Ma a sto punto perché non ci va direttamente Cellino? Devo essere sincero mi stanno facendo venire la nausea... oggi sono riuscito a vedere solo il primo tempo... e la prossima, se queste sono le le premesse, mi sa che riuscirò a vederne ancora meno... essere tifoso del brescia non è mai stato “semplice”, ma ultimamente si stanno impegnando parecchio a renderci la vita (da tifosi, sia chiaro!) ancora più difficile! Però di una cosa sono sicuro, mai come stavolta la classifica disegna esattamente la situazione (anzi forse è ancora un po’ generosa...), non parlo dei punti ma della posizione, guardiamoci bene le spalle perchè quelle dietro si rinforzano, ritrovano entusiasmo e soprattutto punti, noi invece stiamo piombando nel baratro della depressione... vendiamo i “migliori” e non si sa neanche se vengono rimpiazzati... e ancora non riesco a capire quanto ci si trovi in questa situazione, per caso, per evidenti errori, o per volontà di qualcuno... speriamo di arrivare a quei famosi 50punti il prima possibile perché il brescia visto oggi può tranquillamente perdere con chiunque! Ci aspettano tempi cupi...
Commento di Maverik del 16/01/2021 23:19:56
Torregrossa gia’ in busta alla Doria 2/1 contro l’Udinese . Ha fatto bene ad andare via . Anche Tremolada in gol , nel Cosenza contro panzotelli .
Commento di TheSerro del 16/01/2021 22:28:29
Torregrossa gol,ma che ce frega noi abbiamo Spalek e Aye. Lega pro stiamo arrivando
Commento di giorgiop79 del 16/01/2021 22:17:05
Non so cosa accadrà nei prossimi giorni di mercato e soprattutto se qualcosa accadrà... ma mi domando come si possa schierare martella sempre e comunque, sia che si giochi con la difesa a 3 o a 4 o a 5 o a 6.... insomma, è evidente che è un giocatore che non ha più niente da dare al brescia, non ricordo un terzino sinistro così scarso negli ultimi 10/15 anni... e si che in questo lasso di tempo abbiamo sempre avuto problemi enormi a sinistra... ma solitamente si trovava uno che non sapeva spingere o uno che non sapeva difendere, martella ormai fa male entrambe le fasi... mi accontenterei di un terzino mediocre che sappia almeno spingere sulla fascia e che sappia mettere un cross degno di questo nome! Piuttosto punterei su Verzeni, almeno gli si dà minutaggio ed esperienza perché al momento è acerbo, ma promette bene!
Commento di Gatto#68 del 16/01/2021 21:46:53
Cellino dove sei,fatti sentire,i tuoi silenzi irritano,e ora di finirla,siamo stufi di essere ignorati,spiega una volta per tutte le tue idee oppure prendi i tuoi miseri guadagni e sparisci.
Commento di Maverik del 16/01/2021 20:40:57
Più che comprare giocatori , deve vendere , la Società’ , non i giocatori . Il Pisa e’ ambito da multinazionali ( Legends ) per via della Torre pendente . Noi abbiamo il Castello e L’ inceneritore , non sono male . Vialli , con la tua boutique di Consulting Tifosy cercaci a Londra o in giro per il mondo un acquirente , anche qualcuno che deve riciclare , l’importante è’ toglierci dalle palle questo incapace che ci sta portando in C con i suoi bidoni . E’ stato in grado di distruggere anche quel poco che c’era di buono . Ha fatto terra bruciata intorno al Brescia calcio . Nessuno vuol venire , tutti se ne vogliono andare via.
Commento di Gatto#68 del 16/01/2021 19:03:18
Non c'è più niente da commentare, mi sa che la serie A ha fatto più male che bene.Cellino un incapace......STOP
Commento di gica del 16/01/2021 18:47:01
siamo nel caos più totale, se si voleva fare la rivoluzione e cambiare l ossatura della squadra bisognava farlo ad agosto, a campionato in corso è pericolosissimo, via tutti i più forti e nuovi acquaisti, che anche ammesso siano bravi, prima di diventare uan squadra siamo a maggio ..... la sensazione peggiore è che la cosa stia sfuggendo di mano al presidente .... oggi vedo nero, ma di brutto ....
Commento di lucio del 16/01/2021 18:20:20
Per punti. 1) Ho sentito la partita per radio, ma non l’ho vista in Tv e scrivo di conseguenza. 2) Avevo ipotizzato Ayé in campo e l’ho indovinata: con Torregrossa via e Fridjonsson non pronto, era l’unico che (sulla carta…, sia chiaro) potesse fare il centravanti, visto che Donnarumma è una seconda punta. 3) Non mi sorprende Ragusa come ala/terzino: è una scelta tattica precisa (sbagliata o meno, non approfondisco ora). 4) Le voci di possibili partenze di Bisoli e Donnarumma confermano che Cellino e Perinetti vogliono porre fine definitivamente all’era-Corini: entrambi non “quagliano” con le scelte tattiche di Dionigi. 5) Per questa ragione, mi viene da pensare che il suddetto Dionigi non corra grandi rischi ora come ora. 6) Ho letto e non so se sia vero di Di Gaudio (un esterno offensivo), di Ciofani, Iemmello e Pettinari: ho già espresso la mia opinione sugli ultimi due. Ho letto di un giudizio non troppo lusinghiero degli spagnoli del Las Palmas su Iemmello (“serio professionista, ma non è un leader”). In ogni caso, si tratta di tre attaccanti con una certa propensione a giocare spalle alla porta. Segno che dopo Torregrossa un giocatore con queste caratteristiche è imprescindibile. Ciofani è però logoro, temo….
Registrati o Accedi per lasciare il tuo commento.   
Nel nostro archivio: News
News» V.ENTELLA-BRESCIA: LE NOSTRE PROBABILI FORMAZIONI
autore: Redazione il 26/02/2021
News» BRESCIA, I CONVOCATI PER CHIAVARI
autore: Redazione il 26/02/2021
News» V.ENTELLA-BRESCIA: ARBITRA FOURNEAU
autore: Redazione il 25/02/2021
News» MISTER CLOTET: 'MENTALITA' SEMPRE RIVOLTA AI TRE PUNTI'
autore: Redazione il 25/02/2021
News» DAL CAMPO: DONNARUMMA IN GRUPPO. TRE BALLOTTAGGI PER CHIAVARI
autore: Redazione il 25/02/2021
00
00
00
00
25^ giornata - V.ENTELLA-BRESCIA
CLASSIFICA
Empoli 45
Monza 42
Salernitana 41
Venezia 41
Chievo 39
Cittadella 39
Lecce 38
Spal 37
Frosinone 33
Pisa 32
Pordenone 32
Reggina 29
Reggiana 27
Vicenza 27
BRESCIA 26
Cremonese 26
Cosenza 23
Ascoli 21
Pescara 18
V.Entella 17
SONDAGGIO
instagramfacebook
Sei il visitatore n°:
Sono attualmente online:
13 utenti
BresciaInGol.com - redazione.bresciaingol@hotmail.com  Direttore Responsabile: Fabrizio Zanolini
Collaboratori:Angela Scaramuzza, Alessandro Zanolini (tecnico-grafico)
Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilitá di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune immagini pubblicate sono tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi agli autori del sito che provvederanno alla loro pronta rimozione.

Edizioni Bresciaingol.com s.a.s. - email. redazione.bresciaingol@hotmail.com    P.iva e cod. fisc. 03391820986 - C.C.I.A.A. n°530263 - Registro Tribunale di Brescia n°58183

2011 © - All rights reserved | powered by dgb-develop.it